Retail, è una questione di fisico

Il mondo del retail corre veloce. La dimostrazione arriva dall’ultima novità dalle passerelle londinesi e newyorkesi, dove alcuni marchi, come Burberry e Tom Ford, hanno deciso di rendere disponibile la collezione direttamente dopo la sfilata e non dopo i fatidici sei mesi.

Già da tempo, però, l’e-commerce ha dato quella spinta in più al mondo della vendita al dettaglio. Gli ultimi dati segnalano infatti che l’export dei prodotti italiani online vale 6 miliardi.

Da futura addetta ai lavori e da consumatrice compulsiva, devo necessariamente stare al passo con le novità. Quindi direi che ha ragione Lucrezia, alter ego cartaceo di Silvia Ziche fumettista per “Donna Moderna”, che in una vignetta chiede al suo personal trainer: “Come sarebbe a dire che fare shopping non è uno sport?”. È uno sport, eccome. A tal proposito devo andarmi a comprare un paio di scarpe da ginnastica nuove.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...