The Next Big Thing

Il prossimo fondamentale passaggio per il mondo dell’automobile è sicuramente la creazione di veicoli a guida autonoma.

Non è più un segreto, infatti, che tutte le principali case automobilistiche del mondo sono alle prese con la creazione di auto “intelligenti”  che si guidano senza conducente.

La società di consulenza Frost and Sullivan, nel suo approfondimento annuale “Strategic Outlook of Global Autonomous Driving Market 2016″ ha individuato un orizzonte temporale abbastanza preciso: il 2030, anno in cui almeno una vettura su sette sarà a guida automatizzata.

In particolare, da uno studio approfondito sul tema, è emerso che l’impulso al mercato per questo tipo di auto verrà dato dagli stessi costruttori: l’80% delle case automobilistiche sta di fatto indirizzando tutte le proprie strategie future verso i diversi stadi di guida autonoma, fino ad arrivare a quella completa.

La base di partenza di questa nuova tendenza è sicuramente l’analisi degli addetti ai lavori di quello che sarà la mobilità urbana degli anni a venire.

La prospettiva ipotizzata da queste analisi prevede una sempre maggiore richiesta di privacy e tranquillità dei passeggeri, oltre alla possibilità di  sfruttare al meglio il tempo trascorso a bordo della propria automobile sfuggendo alle ben poco piacevoli incombenze imposte dalla guida in mezzo al traffico. La guida autonoma si prefigura quindi  come una soluzione decisamente  appetibile.

Sistemi di controllo della velocità, connessione tra diverse auto e dialogo continuo con le infrastrutture locali sono solo alcune delle specifiche tecniche della cosiddetta “selfdriving car”.

L’obiettivo primario è sicuramente quello di rendere più sicure le autostrade e i centri urbani di ogni paese, soprattutto al fine di minimizzare, se non azzerare, la mortalità stradale.

La società pioniera del settore è, senza ombra di dubbio, il colosso di Mountain View Google.

Big G infatti è stata la prima azienda a concepire un prototipo di automobile a guida autonoma, la Google Car,  che sembra ormai essere arrivato allo stadio finale della sperimentazione.

È di recente stesura infatti l’accordo tra la società statutinense dell’elettronica e il gruppo automobilistica FCA  per la creazione di un’auto che si guida da sola.

Si apre così una nuova era del mondo dell’automotive che, forse a scapito del classico concetto di piacere di guida, è ormai orientata alla commercializzazione dell’auto-robot che penserà e guiderà per noi.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...