Eyewear: italians do it better

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il mercato mondiale di occhiali vale oggi circa 82 miliardi di euro ed è dominato da cinque aziende di cui ben quattro sono italiane. Il nostro Paese si conferma negli anni leader del settore. Un primato che vede le sue origini nella tradizione manifatturiera presente a Venezia già nel XIII secolo con le prime produzioni di vetri per occhiali da lettura.

Oggi l’occhiale made in italy, fortemente desiderato dai consumatori sofisticati, è riconosciuto in tutto il mondo come prodotto di lusso grazie all’eccellente qualità e innovazione tecnologica dei materiali ma anche all’unicità dello stile e design. Questo spiega perchè il 50% dei licenziatari che si occupano della creazione, produzione e distribuzione degli occhiali per i migliori brand (italiani e stranieri),  sono situati in Italia.

Al primo posto della classifica dei fatturati c’è Luxottica, azienda proprietaria dei marchi Ray-Ban, Persol, Oliver People e produce in licenza per Chanel, Armani, Prada, Miu Miu, Bvlgari, Dolce & Gabbana, che ha chiuso il 2015 con un fatturato di 9 miliardi di euro. Il colosso guidato da Leonardo Del Vecchio, inoltre, ha appena strappato all’americana Marchon la licenza per gli occhiali di Valentino (che partirà con il 2017).

Il secondo posto è occupato da Safilo Group, che attualmente ha licenze per Fendi, Dior, Céline, Givenchy, Marc Jacobs, con un fatturato di 1,28 miliardi di euro.

Terza azienda è l’americana Marchon Eyewear (CK, Chloe, Salvatore Ferragamo) che ha sfiorato il miliardo di fatturato, seguita dall’italiana De Rigo che crea e distribuisce oltre agli house brand Lozza, Police, Sting, dieci licenze internazionali tra cui Lanvin, Loewe, Chopard, Blumarine .

Al quinto posto Marcolin, che produce per Tom Ford, Tod’s, Ermenegildo Zegna, con un fatturato di 432 milioni di euro e conta di incrementare i ricavi complessivamente del 40% entro il 2020.

FullSizeRender (6)

Consentendo di superare le difficoltà del mercato interno, le esportazioni segnano l’ennesimo record del settore. Secondo le ultime stime Anfao, infatti,  circa il 90% della produzione è destinata ai mercati esteri: l’area di riferimento per le esportazioni italiane di occhiali da sole e montature è rappresentata dall’Europa (con una quota del 50%), seguita da America (che assorbe il 30%), Asia (17,7%.) e Africa (2,3%). L’italia esporta in media 94 milioni di occhiali l’anno dei quali 61 milioni di occhiali da sole e 39 di occhiali da vista.
La Francia oltre a trovarsi tra i primi acquirenti, rappresenta anche il diretto concorrente collocandosi al secondo posto nella classifica per numero di licenze detenute. Degno di nota è anche il caso del gruppo Kering, holding francese del lusso che tra  i marchi di moda controlla  Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Alexander McQueen, Stella McCartney, Balenciaga. Revocando con due anni di anticipo il contratto di licenza con Safilo, il gruppo ha deciso di realizzare tutte le linee di eyewear internamente con l’obiettivo di conservare l’esclusività e l’identità dei vari brand.

Oltre l’80% della produzione dell’occhialeria nazionale è concentrata nell’area del Veneto, e in particolare nella provincia di Belluno: il bellunese, infatti, costituisce il distretto di eccellenza dell’ottica italiana, e nella zona tra Pieve di Cadore, Agordo, Lozza e Longarone si concentra oltre il 70% della produzione nazionale con quasi il 20% del fatturato mondiale.

I numeri la dicono tutta: un primato di cui andare e fieri, un settore che non conosce crisi e che traina l’economia italiana, un’etichetta, quella del made in italy, garanzia indiscussa anche per gli occhiali.

Eleonora d’Abruzzo

Annunci

Un pensiero su “Eyewear: italians do it better

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...