Calvin Klein sacrifica Costa e Zucchelli per un nuovo progetto creativo

Dopo 12 anni di direzione creativa targata Costa-Zucchelli, il colosso americano Ck ha deciso di unificare le collezioni uomo e donna sotto un’unica direzione creativa.  Durante questo lungo periodo di gestione italo-brasiliana i fatturati sono saliti del 228% partendo da 2,5 miliardi di dollari  del 2003, toccando i 8,2 miliardi di dollari nel 2015.

Sicuramente la motivazione economico-finanziaria, visti i dati,  non entra nelle cause di questo divorzio, invece sembra che sia strategico il motivo predominante per cui il CEO Steve Shiffman sostiene che:

Questa nuova strategia creativa segna l’inizio di un altro importante capitolo nella storia di Calvin Klein dopo il ritiro del suo fondatore.

D moda La Repubblica  19/04/16

steve-shiffman

l’obiettivo del gruppo PVH è quello di raggiungere i 10 miliardi di fatturato entro il prossimo anno. Calvin Klein con questa decisione fa riemergere la questione della creatività e della sua importanza all’interno di questi mega brand,  che oggi sembrano essere guidati solo dal marketing e dalla finanza. Le voci di corridoio fanno pensare ad un rimpiazzo imminente e il papabile potrebbe essere Raf Simons, ex Dior rimasto inattivo da ottobre 2015.

Photo Credit

©the-talks.com

©www.gqitalia.it

©www.pvh.com

©www.danasojak.top

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...