Influencer marketing

MONDAY, TUESDAY, WEDNESDAY, THURSDAY, FRIDAY, SATURDAY e SUNDAY: sono i nomi dei sette coloratissimi maglioncini in cashmere, uno per ogni giorno della settimana, che compongono Rainbow Week, la capsule collection che Alberta Ferretti ha presentato lo scorso gennaio, nella sede milanese dell’omonimo marchio, insieme alle collezioni PreFall 2017 e Limited Edition.

rainbow

Resa immediatamente disponibile per l’acquisto online, sia sul sito della stilista che su portali multibrand come Farfetch e Luisaviaroma, secondo una logica di see-now-by-now, la Rainbow Week Collection ha riscosso un enorme successo, facendo registrare il sold-out nel giro di pochi giorni. Merito anche e soprattutto della valanga di selfie che Chiara Ferragni, Sara Sampaio, Anna Dello Russo, Brian Boy ed altre celebrità del web hanno postato sui rispettivi profili Instagram, sfoggiando i suddetti maglioncini e contribuendo a renderli un vero e proprio fenomeno virale.

ferragni-calltoaction

brianboycalltoaction

«Influencers»: così vengono definiti questi personaggi. Sono fashion blogger, modelle, cantanti, stelle della tv o del cinema, re e regine dei social capaci, con il loro seguito di followers, di decretare il successo o l’insuccesso di un brand o di una particolare collezione a colpi di hashtag e like. Proprio per questo motivo sono sempre di più i marchi che decidono di coinvolgerli attivamente nelle proprie strategie aziendali.

dello-russo

sampaio-sat

L’«Influencer marketing», di cui la Reinbow Week Collection di Alberta Ferretti è solo uno degli ultimi esempi in ordine di tempo, consiste proprio in questo: nella selezione e nell’ingaggio di determinati influencers, chiamati a produrre e pubblicare contenuti ispirati al brand (mediante post su blog o su Instagram, corredati da specifici tag ed hashtag) e nella successiva call to action rivolta ai potenziali acquirenti, i quali, a loro volta, vengono incoraggiati a produrre e condividere sui rispettivi social contenuti legati alla propria personale esperienza con il marchio (un passo, quest’ultimo, che passa necessariamente attraverso l’acquisto dei prodotti ad esso legati!).

ambrosio

Strategie come questa testimoniano come il mondo della moda stia profondamente rinnovando le proprie modalità di interfacciarsi con il mercato, in un’era caratterizzata dalla crescente digitalizzazione delle comunicazioni e da un’altrettanto massiccia penetrazione dei social media nelle vite delle persone.

Photo credits:

http://www.albertaferretti.com/it; http://www.instagram.com/albertaferretti; http://www.instagram.com/annadellorusso; http://www.instagram.com/sarasampaio; http://www.instagram.com/alessandraambrosio

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...