I millennials cinesi

Secondo l’azienda di consulenza Roland Berger il credito ai consumatori cinesi triplicherà nei prossimi quattro anni fino a raggiungere 2 mila miliardi di euro e che saranno i giovani il traino di questa esplosione.

Anche Goldman Sachs afferma che «oggi i millennials
cinesi rappresentano il segmento demografico più importante del pianeta».ChineseWomanSmartphone

Ma chi sono? Quanti sono? E soprattutto, cosa li contraddistingue?

Si tratta delle generazioni nate dopo gli anni 80, quelli che oggi hanno tra i 15 e i 35 anni e che rappresentano quasi un terzo dello stato più popoloso del pianeta: 415 milioni. Di media hanno un reddito superiore ai 5 mila euro l’anno che si prevede crescerà fino a 13 mila nei prossimi dieci anni. 

Secondo uno studio di J. Walter Thompson, il 27% di loro pensa che prendersi un anno sabbatico dallo studio e dal lavoro rappresenti un’opportunità da sfruttare. Ogni anno studia all’estero il 10% in più dell’anno precedente e secondo le proiezioni della Bank of America Merrill Lynch, nel 2019 il 35% dei turisti cinesi che va all’estero sarà compreso in una fascia di età che va dai 25 ai 34 anni. 

Quasi tutti (il 97%) sono in possesso di uno smartphone che controllano in media cento volte al giorno. Sempre connessi, tanto che amicizie, attività e divertimenti sono legati sempre più alla rete.

Più della metà di loro guarda video per almeno un’ora al giorno, il 40% gioca ai videogiochi mentre per il resto della giornata sono online a scambiarsi contenuti e messaggi con gli amici, a leggere e a comprare.

A differenza di chi li ha preceduti, sono disposti a pagare per la qualità perché la riconoscono.

Così si è sviluppata un’economia basata sulla delivery di merci e servizi che l’anno scorso ha fatturato oltre 6 miliardi di euro ed è prevista crescere fino a 33,5 miliardi nel 2018.

Risultati immagini per e commerce china

Grazie ad uno studio congiunto del gruppo di ricerca di Alibaba e di Boston Consulting nei prossimi cinque anni i consumi esploderanno fino a raggiungere la strabiliante cifra di duemila miliardi di euro e a fare da traino saranno proprio le abitudini dei millennials cinesi.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...