Falabella: una it-bag da proteggere

Si dice che una persona abbia davvero raggiunto la fama quando diventa oggetto di imitazione; per le borse vale un po’ lo stesso discorso: non c’è it-bag che si rispetti che non entri nel business della contraffazione. Ma a volte, è la legalità ad avere la meglio.

Lo dimostra una recente sentenza del Tribunale di Milano, che ha condannato una società italiana a corrispondere un risarcimento di 110.000 euro alla stilista britannica Stella McCartney, a titolo di «pregiudizio all’immagine della stilista». Al centro della causa c’era la vendita di alcune imitazioni della Falabella bag, che è certamente l’accessorio più iconico tra quelli riconducibili alla designer.

stella

Lanciata nel 2009, la borsa Falabella è riconoscibile per la sua forma e per i manici e la caratteristica bordatura realizzati con una catena metallica; il materiale che la compone è perfettamente in linea con la filosofia eco-sostenibile e cruelty free verso gli animali che, da sempre, contraddistingue  il lavoro della McCartney. Con la sua sentenza, la Corte meneghina ha voluto tutelare, in particolare, proprio il messaggio ambientalista insito nella Falabella bag: un messaggio che, attraverso la commercializzazione di copie contraffatte e in pelle, risulterebbe tradito agli occhi dei consumatori.

Falabella2

Non era la prima volta che la Falabella bag risultasse coinvolta in questioni legate alla contraffazione: già nel 2015 era stato avviato un procedimento  nei confronti di Steve Madden, che aveva, a sua volta, lanciato una borsa molto simile a quella della McCartney; in quel caso, però, si risolse tutto con un accordo tra le parti.

Photo credits:

http://refinedstylefashion.com

http://www.elle.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...